CookEatShare è inoltre disponibile in English
Chiudi

Ricetta SANGUINACCIO

Clicca per votare
2 voti | 772 visioni

Il sanguinaccio è una crema dolce a base di cioccolato fondente amaro, riconosciuto prodotto agroalimentare tradizionale della Basilicata. Viene tradizionalmente preparata nel periodo di Carnevale, insieme ad altri dolci caratteristici come le chiacchiere.

Il sanguinaccio si mangia accompagnato da savoiardi, che guarniscono anche la coppa. Nelle cucine di Liguria, Marche, Abruzzo (dove si mangia spalmato sul pane), Calabria e Campania.

Il sanguinaccio è aromatizzato con sangue fresco di maiale, il che gli fornisce un caratteristico retrogusto acidulo. In alcune regioni italiane, la vendita al pubblico del sangue di maiale è stata vietata nel 1992; per questo motivo la preparazione del sanguinaccio dovrebbe avvenire solo immediatamente dopo la macellazione del maiale.

 
Marcatori (Tags):

Ingredienti

  • 1 LT LATTE
  • 120 GR AMIDO
  • 70 GR CACAO
  • 700 GR ZUCCHERO
  • 300 GR CIOCCOLATO FONDENTE
  • CANNELLA
  • VANILLINA

Istruzioni

  1. MISCELARE TUTTI GLI INGREDIENTI E CUOCERE A FIAMMA BASSISSIMA FINO ALL'EBOLLIZIONE, SPEGNERE E AGGIUNGERE IL FONDENTE.
Come ti sembra questa ricetta?
Clicca per votare:
x

Link a Ricetta

Aggiungi Ricetta con larghezza di 400px (anteprima)

Aggiungi Ricetta con larghezza di 300px (anteprima)

Recensioni

Commenti

  • 08 Febbraio 2011
    Il no no no era una maniera scherzosa per dirti non toccare la mia Toscana , credo che proverò quanto prima la tua ricetta che mi ha affascinato. Nella zona di Firenze il sanguinaccio nella notte dei tempi lo facevano anche con zucchero uvetta e lo passavano sopra una piastra per farci una frittella purtroppo ho domandato in giro anche a persone molto più vecchie di me ma non si ricordano il nome . Comunque complimenti e a presto.
    • 08 Febbraio 2011
      No no no!!!!! Il sanguinaccio o bilordo alla lucchese o buristo alla pistoiese o mallegato in Pisa o come vi pare e' un prodotto assolutamente toscano con sangue di maiale speziato e zucchero messo dentro un budello naturale e fatto stagionare per non più di 3 mesi . Salume fatto per il ciancino o merendino con un buon bicchiere di vino corposi
      1 risposta
      • CHEFabio Ometo
        08 Febbraio 2011
        MAH.....HO SEMPRE SAPUTO CHE ESISTONO 2 VERSIONI DI SANGUINACCIO NELLA CUCINA CLASSICA ITALIANA LA VERSIONE DOLCE CHE HO DESCRITTO IO E LA VERSIONE SALATA SOTTO FORMA DI INSACCATO CHE DESCRIVI TU, QUINDI NON VEDO IL NO NO NO.....UN ABBRACCIO E TANTI AUGURI PER LE STELLE DELLA RISTORAZIONE SALUTAMI CARLO E SONIA RE

      Lascia una recensione o commento