CookEatShare è inoltre disponibile in English
Chiudi

Ricetta Sambuse

Clicca per votare
7 voti | 3421 visioni

Ecco la non molto famosa ricetta dei "sambuse", involtini fritti piccanti con macinato di carne e cipolle, originaria della Somalia.

Tempo Preparazione:
Tempo di cottura:
Porzioni: 4
Marcatori (Tags):

Ingredienti

  • 500g macinato di carne
  • 1 cipolla rossa
  • 6 tortillas grandi (diametro circa 25-30cm)
  • cumin in polvere
  • peperoncino in polvere
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • aglio 2 spicchi
  • farina 3 cucchiai
  • acqua 2 cucchiai
  • olio per friggere

Istruzioni

1.
Tagliare la cipolla a pezzettini piccolini come mostrato nella foto e mettere da parte
2.
Riscaldare 2 cucchiai di olio (girasole, arachidi, canola) in una pentola, aggiungere un cucchiaio di cipolla tritata, 2 spicchi d'aglio passato/grattugiato, aggiungere il macinato di carne, sale e cuocere bene mescolando frequentemente
3.
A cottura quasi finita aggiungere il resto della cipolla tritata, cumin, peperoncino, mescolare bene per un minuto circa. Togliere dal fuoco e mettere da parte.
4.
Mescolare in una ciotola a parte i 3 cucchiai di farina e i due cucchiai d'acqua, aggiustando il rapporto in modo da creare un composto denso e cremoso ma senza grumi di farina.
5.
A proposito delle "tortillas": sono una semplificazione che toglie poco alla ricetta tradizionale ma permette di risparmiare tanto tempo ed evitare errori nell'impasto. Quindi se facilmente reperibili consiglio per la prima volta di utilizzare le "tortillas", ripromettendosi di preparare la pasta originale in futuri tentativi.
6.
Tagliare le tortillas in due diametralmente, ottenendo delle mezzelune. Piegare la mezzaluna in modo da creare un cono, ossia in 3 parti quasi-triangolari di uguali dimensioni, due delle quali verranno sovrapposte e attaccate utlizzando l'impasto di acqua e farina.
7.
Reggere il cono aperto verso l'alto con una mano e riempire con il ripieno di carne e cipolle, lasciando circa 1 cm di spazio. Sigillare il cono ripiegando i due lati in alto, cosi' da sovrapporli. Utilizzare l'impasto di acqua e farina per attaccare i due lati. Consiglio: mentre si riempie il cono tenere stretta la punta inferiore tra le dita in modo da sigillarla evitando che il ripieno sgoccioli al di fuori. Ripetere il procedimento preparando cosi' 12 sambuse in tutto.
8.
Friggere i sambuse in olio abbondante fino a raggiungere un color dorato. Utilizzare carta assorbente nel vassoio dove si mettono i sambuse dopo cottura.
9.
Servire (attenzione a non scottarsi)
Come ti sembra questa ricetta?
Clicca per votare:
x

Link a Ricetta

Aggiungi Ricetta con larghezza di 400px (anteprima)

Aggiungi Ricetta con larghezza di 300px (anteprima)

Recensioni

  • Tiziana
    Meravigliosa la ricetta di questi involtini, non appena finirò la mia dieta......sarà la prima ricetta non light che farò!! GRazie David
    Ho cucinato/assaggiato questa ricetta!
    • Ada
      Ciao David, io sono nuova, ma ho già provato questa tua ricetta. Mitica, anche per me che devo stare attenta a quello che mangio. Continua così. Avevi ragione a scrivere (attenzione a non scottarsi) ma la fame era tanta e adesso ho le labbra rosse senza usare il rossetto.
      Ho cucinato/assaggiato questa ricetta!
      Questa è una variazione

      Commenti

      • marco978
        05 Marzo 2012
        solo a leggerla ho già fame . ottima e molto sfiziosa
        • ormaistanco35
          21 Luglio 2011
          Ciao David, la tua risposta è - come sempre - puntuale, esauriente e precisa.
          Ti ringrazio per questo e anche per la promessa di rendere note le variazioni che il tempo e la diversità dei territori ( e quindi anche le necessità locali ) hanno apportato a questa ricetta che assume così una eccezionale importanza sociale. Un abbraccio. Valerio
          • ormaistanco35
            19 Luglio 2011
            Ciao David, conosco questa ricetta, ma la credevo originaria dell'India anche se presente nella cucina di
            parecchi paesi dell' Africo orientale. Grazie di averla proposta: può essere una valida alternativa a piatti
            nostrani come la piadina o le pizzette, con un profumo e un fascino esotico. Ciao
            1 risposta
            • David
              21 Luglio 2011
              Ciao ormaistanco, hai perfettamente ragione, i "samosa" sono originari dell'India settentrionale ed hanno una lunghissima storia. Un po' come la nostra pasta hanno varie dimensioni e vengono combinati con ripieni molto diversi a seconda delle tradizioni locali. In India per esempio vengono riempiti con patate e molte piu' spezie. in alcuni paesi vengono fritti in altri cotti in forno. E' una ricetta semplice che si presta/prestava bene a soddisfare esigenze igieniche - sterilizzazione con la frittura e semplici da mangiare senza posate (che altrimenti andrebbero anch'esse lavate). Al di la' di questi vantaggi che ormai non ci riguardano piu' di tanto, il metodo di cottura permette di mantenere/trasportare/apprezzare odori e profumi degli ingredienti. Mi riprometto di caricare le varie variazioni piu' o meno ricercate, di culture e religioni diverse, in un gruppo a parte. La ricetta Somala dei "sambusa" e' una delle mie preferite forse perche' si avvicina un po' piu' alle sensibilita' carnivore toscane :-)
            • Gabriella
              19 Luglio 2011
              Ricetta molto sfiziosa,grazie per la condivisione

              Lascia una recensione o commento