CookEatShare è inoltre disponibile in English
Chiudi

Ricetta PENNETTE AL PESTO DI BASILICO CON GAMBERETTI.

Clicca per votare
3 voti | 1272 visioni

Adoro il basilico (da buon napoletana ho la mia pianta di basilico fresco)ma vado pazza pure per i gamberetti,cosi ho pensato di sperimentare questo connubio e devo dire che il risultato è stato davvero ottimo,il sapore dolce con retrogusto amarognolo e profumato del basilico secondo me si sposa bene con quello saporito e porposo dei gamberetti,con l'aggiunta di altri pochi ingredienti per equilibrare il tutto....

Tempo Preparazione:
Tempo di cottura:
Porzioni: 4 Porzioni
Marcatori (Tags):

Ingredienti

  • PER 4 PERSONE
  • 500 g di pennette(meglio se rigate)
  • sale fino q.b.
  • PER IL PESTO DI BASILICO(pesto che faccio secondo i miei gusti,ma chi preferisce può fare il pesto a modo suo)
  • 250 g di basilico fresco(per chi non ha la possibilità di fare il pesto fresco,va bene pure un barattolino di pesto già confezionato)
  • 1 conf di pinoli
  • 20 g di mandorle o nocciole
  • 1 aglio
  • 4 cucchiai di olio extravergine
  • 1\2 cucchiaino di sale fino
  • 1 grattata abbondante di parmigiano(per chi preferisce si può mettere anche un pezzetto di parmiggiano)
  • PER IL RESTO DEL CONDIMENTO
  • 200 g di code gamberetti surgelati(tipo mazzancolle)
  • 2 cucchiai di panna da cucina
  • 1bicchiere di vino bianco
  • foglie di basilico e grattata di parmiggiano per guarnire

Istruzioni

  1. PREPARARE IL PESTO(chi avrà quello pronto deve risparmiarsi questo passaggio naturalmente)
  2. Lavare prima di tutto le foglie di basilico in acqua abbondante,colarle in un colino in modo da far cadere tutta l'acqua e metterle in un canovaccio ed assorbire l'acqua in eccesso,poi mettere le foglie in un mixer(o nel bicchiere del minipimer)aggiungere i pinoli,le mandorle(o le nocciole)l'aglio(per chi non ama l'aglio si può anche non mettere)il mezzo cucchiaino di sale,la grattata di parmiggiano(o il pezzetto di parmiggiano)e l'olio far ammalgamare il tutto fino ad ottenere una salsa denza,Poi mettere sul fuoco la pentola con l'acqua per la pasta ed in una padella scottare i gamberetti(tagliare ogni coda in 2 pezzetti)con il bicchiere di vino bianco.Nel frattempo aggiungere 2 cucchiaini di sale fino e buttare la pasta e farla cuocere,quando i gamberetti saranno ben scottati aggiungere il pesto,i 2 cucchiai di panna da cucina e far mantecare bene,assaggiare ed aggiungere eventualmente il sale a seconda dei gusti.
  3. Colare la pasta a termine cottura,rimettere la pasta nella pentola aggiungere il condimento e girare bene in modo che il condimento si ammalgami e lega bene con la pasta.Impiattare e servire ogni piatto con una spolverata di parmiggiano e qualche fogliolina di basilico fresco.
Come ti sembra questa ricetta?
Clicca per votare:
x

Link a Ricetta

Aggiungi Ricetta con larghezza di 400px (anteprima)

Aggiungi Ricetta con larghezza di 300px (anteprima)

Commenti

  • mariarosaria
    14 Novembre 2011
    io accetto i consigli e ti ringrazio,io uso il basilico con foglie grandi(per intenderci quello napoletano) comunque il mio pesto è un pò personalizzato tenendo conto anche dei miei personali gusti di chi mi circonda(anche se per anni ho usato quello già pronto,ma ultimamente preferisco farlo personalmente lo ritengo migliore),la panna posso dirti che permette di mantecare bene il tutt0 infatti ne uso al massimo 2 cucchiai ma per chi lo desidera si può anche omettere....grazie per i complimenti e per i tuoi consigli....ciao
    • ormaistanco35
      14 Novembre 2011
      Il mio pesto è fatto con basilico genovese, a foglia piccola, in un mortaio di marmo con pestello in legno. Nella ricetta classica non si usano le mandorle o le nocciole (al massimo è tollerato il gheriglio di 1 o 2 noci ben secche) e l' aglio è indispensabile. Chi non lo tollera non mangi il pesto!
      Si aggiunge parmigiano e pecorino 50 e 50. Non escludo che si possa fare diversamente, ma non si
      parla di pesto genovese. Nell' acqua della pasta uso sale grosso.
      Non credo che l' aggiunta di panna sia necessaria, soprattutto col pesto, già capace da solo di legare la pasta. La mia è solo un' opinione, però suffragata dalla tradizione.
      Complimenti per la tua voglia di sperimentare nuove strade. Ciao

      Lascia una recensione o commento